fbpx
I nostri contatti
Via Mazzini 6, 21050, Cairate, Varese, Italia
support@enceladomarketing.com

GLi obiettivi di facebook Ads: quali utilizzare?

FACEBOOK ADS

Oggi parliamo degli obiettivi delle campagne pubblicitarie su facebook.

Negli scorsi articoli abbiamo fatto un’ introduzione generale nel mondo del “facebook advertising” (campagna pubblicitaria su facebook), abbiamo visto come impostare un business manager e come lanciare la tua prima campagna. Adesso cominciamo a vedere nello specifico, parte per parte, la struttura delle campagne pubblicitarie e i vari settaggi che si possono andare ad impostare.

Oggi vediamo, nello specifico, quali sono gli obiettivi delle campagne pubblicitarie su facebook mentre nel prossimo articolo vedremo quando utilizzarle e tutte le migliori strategie da utilizzare.

In questo articolo approfondiremo la parte più tecnica.

E’ importante capire che tutti gli ambienti di advertising, o in generale di marketing, hanno sia una componente fortemente tecnica che una componente fortemente strategica, per questo è bene analizzare entrambe le parti.

 

Qual’è il tuo obiettivo di marketing?

Cominciamo subito.

Prendiamo il pc e apriamo il nostro ad account.

Andiamo a  “gestioni e inserzioni”. Siamo all’interno degli account pubblicitarie dove sono presenti già numerose campagne.

Creiamo una nuova campagna, come facciamo?

Notiamo subito la divisione degli obiettivi in 3 colonne: notorietà, considerazione e conversione e, molto in generale, da sinistra a destra in termini di costo per risultato

 

qual è il tuo obiettivo

Nella sezione “notorietà” troviamo: “notorietà del brand” e “copertura”.

Notorietà del brand significa che aumentiamo la notorietà del nostro brand aggiungendo le persone a cui potrebbe interessare. Potrai approfondire la conoscenza di questo argomento anche su google.

Per copertura si intende proprio aumentare il bacino di persone che possono visualizzare la tua inserzione. Negli altri obiettivi pubblicitari di facebook non è così, perchè ci si concentra a mostrare le nostre campagne pubblicitarie in base al nostro budget a quelle persone che possono generarci dei costi per risultati più bassi e che quindi possono convertire meglio verso il nostro obiettivo. 

Nella seconda colonna troviamo invece gli “obiettivi di considerazione” dove troviamo:

-traffico: portare le persone da facebook all’URL scelto, ad esempio le pagine di destinazione del tuo sito web o di un’app ecc…

-interazioni: raggiungere le persone più interessate ad interagire con i tuoi post. Le interazioni comprendono i “mi piace”, i commenti e le condivisioni, ma possono anche includere le offerte richieste dalla tua pagina.

-installazioni dell’app: rimanda le persone allo store dove possono scaricare l’app della tua azienda.

-visualizzazioni del video: condividere i video della tua azienda con le persone su facebook più interessate a guardarli.

-generazione di contatti: raccogli contatti per la tua azienda. Crea inserzioni per raccogliere informazioni delle persone interessate ai tuoi prodotti.

-messaggi: connetti con le persone su facebook, comunica con clienti esistenti o potenziali per amplificare l’interesse dell’azienda.

Per “considerazione” si intendono gli obiettivi che inducono le persone a cercare nella tua azienda.

Terza ed ultima colonna è quella di “conversione”.

La colonna di conversione è quella che è un pò più costosa e tratta gli obiettivi che incoraggiano le persone interessate alla tua azienda ad acquistare il tuo prodotto servizio.

Sono le più costose proprio perché prevede un acquisto.

Nella tabella Conversione abbiamo:

-Conversioni: incoraggia le persone ad eseguire azioni specifiche sul sito della tua azienda, ad esempio aggiungere articoli al carrello, scaricare l’App, registrarsi a tuo sito ecc..;

-Vendita dei prodotti del tuo catalogo: mostra i prodotti del tuo catalogo del tuo e-commerce per generare più vendite;

-Traffico nel punto vendita: promuovi le sedi fisiche della tua azienda tra le persone fisiche che si trovano in zona.

 

Analisi sull’importanza degli obiettivi da scegliere.

Adesso facciamo una piccola analisi del perché è fondamentale, per avere dei buoni risultati con le Facebook Ads, scegliere i giusti obiettivi.

Quando lanciamo una campagna pubblicitaria e la indirizziamo ad un pubblico, facciamo un esempio, di 100.000 persone non sarà, ovviamente, mostrata a tutti ma solo una piccola parte casuale verrà inserita all’interno dell’audience della nostra campagna.

Ogni gruppo di campagna avrà un sottosegmento e le inserzioni verranno mostrate proprio a questo.

Questo però non significa che lavori a caso. Si parla di sistemi non deterministici, cioè che si basano su una mole di dati che danno dei risultati diversi caso per caso. 

All’interno del nostro grande pubblico destinatario dell’inserzione, gli obiettivi vanno ad identificare tutte le persone più propense a compiere quella determinata azione. Questo avviene tramite l’obiettivo “traffico” grazie al fatto che Facebook “memorizza” il  passato, le operazioni effettuate sulla piattaforma, profilo per profilo e va a creare una “tassonomia” della persona ovvero, gli interessi, le propensioni, conversioni, acquisti, commenti, like e quant’altro.

Tutti questi elementi serviranno a Facebook, nel momento in cui lancerai un’inserzione,  perchè andrà a recuperare tutte quelle persone che sono più interessate a compiere un tipo di operazione piuttosto che un altra. In questo modo Facebook stesso abbatterà i costi, in quanto applicherà automaticamente una sorta di scrematura il che è un’ottima cosa.

E’ in effetti una cosa buona se fatta con criterio perchè se vuoi generare vendite non ha molto senso che tu faccia delle inserzioni per “traffico” di default. 

Poi è vero anche che ci sono delle strategie avanzate che si possono utilizzare ma è importante che se vuoi. ad esempio, ricevere interazioni non sceglierai “notorietà del brand” perché’ sono obiettivi differenti.

Dato che noi facciamo marketing è più utile essere mirati a raggiungere il nostro obiettivo che è quello di fare vendita, di aumentare il nostro fatturato e di conseguenza migliorare la situazione della nostra attività che lavora on line.

Non contano tanto i numeri, i like o le interazioni se essi non portano un guadagno, quindi scegliere bene gli obiettivi sarà fondamentale per raggiungere il nostro traguardo.

Il business si basa sul fatturato e noi dobbiamo andare a creare proprio questo!

Siamo giunti alla conclusione di questo articolo dove abbiamo visto la parte tecnica ed introdotto qualche discorso strategico.

Spero di esservi stato utile e ci diamo appuntamento al prossimo articolo.

Ci diamo appuntamento al prossimo approfondimento.

Per continuare a formarti puoi visitare la pagina sulla formazione gratuita del nostro sito.

A presto!

 

Author avatar
Carla

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *